Patto marciano mutui

Cos’è il Patto marciano?

Il cosiddetto patto marciano è una clausola sottoscritta al momento del contratto di mutuo tra il cliente e la banca che prevede che in caso di mancato pagamento di una somma equivalente a 18 rate mensili, la banca acquisisca l’immobile ipotecato, oppure i proventi della vendita dello stesso, senza dover attivare le procedure esecutive giudiziarie.

Il consumatore ha diritto di ricevere l’eventuale eccedenza tra il prezzo del bene e l’importo residuo del debito o se l’immobile è stato trattenuto dalla banca, l’eccedenza del valore del bene (accertato da un perito imparziale) e il mutuo residuo.

Il trasferimento dell’immobile o del ricavato della vendita del bene comporta l’estinzione dell’intero debito a carico del mutuatario, anche nel caso che la vendita o il valore dell’immobile trasferito siano inferiori al debito residuo.

Vedi anche Insolvenza mutuo.