CercaMutuo.com

 Tassi Oggi
  • EURIBOR [14/10/2019] 1 Mese -0.47    3 Mesi -0.42    6 Mesi -0.35    1 Anno -0.30   
  • EURIRS [14/10/2019] 5 Anni -0.33   10 Anni -0.04   15 Anni 0.21   20 Anni 0.33   25 Anni 0.37   30 Anni 0.37   

News

Validità Pies Mutuo, facciamo chiarezza

Validità Pies Mutuo, facciamo chiarezza
marzo 18
08:57 2019

Cos’è il Pies? Nei mutui, il Pies è il prospetto informativo europeo standardizzato che la banca deve consegnare al cliente che desidera richiedere un mutuo.

Il modello Pies è un importante strumento di trasparenza per il futuro mutuatario in quando racchiude in un unico prospetto tutte le informazioni relative al mutuo, oltre ad essere un documento utile per poter fare dei confronti tra vari preventivi di mutuo.

In cosa consiste il modulo Pies. Il Pies è composto da 15 punti che riportano dettagliatamente tutte le caratteristiche e i dettagli tecnici del mutuo, tra cui il tasso di interesse, il Taeg, i costi del finanziamento, i diritti del mutuatario e la validità dell’offerta.

Qui mi voglio soffermare proprio sui tempi di validità del Pies. Se invece vuoi approfondire gli aspetti tecnici del Pies e conoscere dettagliatamente i 15 punti che lo compongono leggi qui.

Facciamo dunque chiarezza sui termini di scadenza del Pies. Si sente spesso dire o si legge che il Pies abbia una validità di 7 giorni o 10 giorni. In realtà, la Banca d’Italia, nel provvedimento del 30 settembre 2016, tra le sue disposizioni in materia di trasparenza dei servizi bancari nelle relazioni tra banche e clienti, non fa alcun riferimento ad una validità specifica del Pies.

Ogni istituto di credito può applicare una scadenza all’offerta di mutuo proposta a patto che indichi, insieme al tasso di interesse o altri dati relativi al costo del mutuo, per quanto tempo è valido il prospetto informativo.

Il provvedimento infatti specifica che il periodo di validità del Pies indica il lasso di tempo nel quale la banca pratica le condizioni pubblicizzate.

Pertanto, l’interpretazione della validità dei contratti di mutuo o delle singole clausole sono rimesse ai rapporti tra la banca e il cliente. La cosa importante è che la scadenza della validità del Pies deve essere indicata con chiarezza.

La data di scadenza del Pies potrebbe non applicarsi al tasso d’interesse se questo può variare indipendentemente dalle scelte dell’istituto. Pensiamo all’eventualità che oggi venga prospettato un tasso fisso basato su un Eurirs che due settimane dopo potrebbe avere un valore completamente differente.

Il consiglio: farsi rilasciare sempre il modulo Pies e chiedere conferma della validità delle condizioni riportate in prossimità del rogito notarile.

Condividi