Tassi Oggi
  • EURIBOR [19/10/2018] 1 Mese -0.37    3 Mesi -0.32    6 Mesi -0.27    1 Anno -0.17   
  • EURIRS [19/10/2018] 5 Anni 0.39   10 Anni 1.02   15 Anni 1.36   20 Anni 1.50   25 Anni 1.56   30 Anni 1.56   

Mutuo consolidamento debiti

Qualche anno fa hai chiesto un mutuo per l’acquisto della casa nella quale vivi. Non avevi fatto bene i conti e hai dovuto utilizzare i tuoi risparmi per comprare parte dell’arredamento.

Nel frattempo hai avuto dei problemi con l’automobile e hai dovuto richiedere un prestito per sostituirla. Dopo l’ultimo piccolo finanziamento per gli elettrodomestici e la cessione del quinto dello stipendio ottenuta l’anno scorso per un’esigenza improvvisa, ti sei reso conto che ogni mese diventa finanziariamente sempre più difficile.

Andando avanti così, a breve dovrai chiedere uno scoperto di conto corrente per riuscire ad onorare regolarmente il mutuo e tutti gli altri impegni e non rischiare così di essere segnalato alle Centrali rischi.

Se le rate del mutuo e i prestiti in essere incidono in maniera significativa sul tuo bilancio familiare, allora il consolidamento debiti può fare al caso tuo.

Cos’è il mutuo consolidamento debiti?

Il consolidamento debiti è un mutuo di liquidità che ti permette di chiudere tutti i debiti in corso ed accendere un unico debito pagando ad un solo istituto di credito un’unica rata mensile, che dilazionata in più anni, ti consente di avere un impegno finanziario più sostenibile.

Vantaggi consolidamento debiti

Grazie al rifinanziamento del mutuo potrai anche ottenere della liquidità aggiuntiva, ad esempio per terminare gli ultimi lavori del tuo appartamento che avevi lasciato indietro, rinnovare l’arredamento, non farti scappare l’affare di acquistare all’asta il garage vicino casa o per qualsiasi altro acquisto ed esigenza improvvisa.

Inoltre, hai la possibilità di rinegoziare e migliorare le condizioni contrattuali dell’attuale mutuo.

Il mutuo per consolidamento debiti è la soluzione migliore per evitare il sovraindebitamento di famiglie ed aziende che nel corso degli anni hanno accumulato prestiti, spesso con diversi istituti di credito, con differenti tassi di interesse, a volte molto elevati, e con scadenze rateali disseminate in diversi giorni del mese.

Tutti elementi che possono mettere in difficoltà chiunque.

Un unico debito con una rata più sostenibile, invece, favorirà una maggior consapevolezza dei costi da sostenere mese per mese e di conseguenza una gestione più efficace del tuo bilancio familiare.

Chi può chiedere un mutuo consolidamento debiti?

Per consolidare il mutuo, prima di tutto è necessario avere un immobile che abbia un determinato valore sul mercato. Solitamente chi chiede un consolidamento è chi ha già un mutuo e una relativa ipoteca. Con il rifinanziamento verrà sostituito il mutuo e cancellata la vecchia ipoteca sull’immobile a favore di quella nuova.

La condizione indispensabile per ottenere questa tipologia di mutuo è la regolarità di tutti i pagamenti delle rate di tutti i prestiti passati e presenti.

Il consolidamento debiti più liquidità è adatto a chi, oltre a voler comprimere gli impegni in una rata più bassa, ha la necessità di un’ulteriore somma di denaro da utilizzare per le proprie esigenze.

In genere, le banche concedono un mutuo che al massimo non dovrà superare l’80% del valore dell’immobile. Altre banche si limitano a finanziare fino al 70% del Loan to value (LTV).

Esempio pratico di rifinanziamento del debito

Hai un mutuo di 25 anni con un debito residuo di 80 mila euro e una rata mensile di 450 euro. Restano da pagare circa 20 anni. Il prestito per l’automobile ha una rata di 200 euro per altri 4 anni e il prestito per gli elettrodomestici ammonta a 60 euro al mese per un altro anno. Hai anche una cessione del quinto dello stipendio che ti costa 250 euro al mese.

In totale hai un impegno mensile di 960 euro. Il tuo stipendio è pari a 1.500 euro al mese.

Hai sempre pagato i tuoi prestiti regolarmente, anche se non è sempre stato facile. L’importo totale dei debiti ammonta a 100 mila euro. Il valore del tuo appartamento è stimato intorno a 130 mila euro. In questo caso puoi chiedere fino all’80% del valore dell’immobile, ovvero 104 mila euro.

Chiedendo un mutuo consolidamento debiti potrai estinguere tutti i debiti ed avere un’unica rata spalmata in un periodo più lungo ed avere un esborso più tollerabile.

Veniamo alla durata. Ti restano ancora 20 anni di mutuo, ma ipotizziamo di allungare la durata a 25 anni per permetterti di avere una rata più agevolata.

Utilizzando il nostro Calcolatore rata mutuo scoprirai che ottenere 100 mila euro in 25 anni ad un tasso fisso del 3% ti costerebbe 474 euro al mese. Pur mantenendo la durata residua di 20 anni avresti comunque un’uscita mensile di 554 euro, in ogni caso a favore di un netto miglioramento della qualità della vita.

Quali debiti possono essere racchiusi in un unico finanziamento?

Gli impegni consolidabili possono essere di diversa natura: mutui, prestiti personali, finanziamenti finalizzati e cessioni del quinto.

Sono invece esclusi i debiti di carte di debito, credito revolving, scoperto di conto corrente e concessioni di fido.

Svantaggi consolidamento debiti

Il principale svantaggio del consolidamento dei debiti consiste nella paura di dover ricominciare da capo.

Si avrà come la sensazione di non finire mai di pagare i propri debiti.

Inoltre è probabile che si andranno a pagare negli anni più interessi perché sarà necessario allungare la durata del mutuo principale e i tassi sono solitamente più alti del classico mutuo acquisto prima casa.

Prima di sottoscrivere un mutuo di consolidamento debiti, specie se si chiede una liquidità aggiuntiva, è fondamentale conoscere tutti gli aspetti di questa tipologia di rifinanziamento.

Affidati ad un Consulente che sia in grado di capire insieme a te se questa soluzione è davvero l’unica strada percorribile per non andare in default.

Contattaci adesso per una consulenza gratuita e richiedi un preventivo mutuo senza impegno per scoprire come ottenere un mutuo consolidamento debiti. Se sei in una situazione di difficoltà, potrebbe valerne la pena.

CONTROLLO MUTUO

CALCOLA IL TUO MUTUO