Migliori mutui a tasso variabile 10 anni (22 settembre 2020)

CercaMutuo
miglior mutuo 10 anni

I migliori mutui a tasso variabile – aggiornamento 22 settembre 2020.

Il mutuo a tasso variabile di durata 10 anni è la scelta ideale per chi scommette sui tassi bassi nel breve periodo. Grazie all’Euribor negativo, con un mutuo indicizzato di durata ridotta come quella decennale è possibile abbattere velocemente il capitale e di conseguenza ridurre gli interessi bancari.

L’indice Euribor è il parametro maggiormente utilizzato dagli istituti di credito per calcolare i mutui a tasso variabile. Attualmente l’Euribor 1 mese è pari a -0,53, l’Euribor 3 mesi a -0,51 e l’Euribor 6 mesi a -0,47 (rilevazione tassi Euribor del 21 settembre 2020).

In base al parametro definito dalla banca, che può avere la scadenza mensile, trimestrale o semestrale, all’Euribor si deve sommare lo spread, che rappresenta il guadagno dell’istituto.

Ad esempio, in caso di mutuo indicizzato all’Euribor 3 mesi pari a -0,51 e uno spread di 1,00, il tasso finito del mutuo sarà dello 0,49%, sempre che l’istituto consideri l’Euribor negativo e non applichi un tasso Floor.

Migliori mutui a tasso variabile 10 anni

In genere, il tasso di interesse applicato dalle banche varia in base all’importo del mutuo rispetto al valore dell’immobile (Ltv – Loan to value).

In caso di Ltv fino al 50%, tra i migliori mutui a tasso variabile 10 anni si segnalano Unicredit, che applica un tasso dello 0,13%, Credem Banca, che propone un tasso finito di 0,23%, Intesa Sanpaolo, con un tasso pari a 0,35%, e Crédit Agricole, con un tasso dello 0,37%.

Per un mutuo superiore al 50% e inferiore all’80%, il miglior tasso variabile a 10 anni viene proposto da Unicredit (Tan 0,38%). A seguire Intesa Sanpaolo (Tan 0,55%), Crédit Agricole (Tan 0,56%), Ubi Banca (Tan 0,60%) e BNL (Tan 0,62%).

Simulazione mutuo tasso variabile 10 anni

Ltv fino al 50%: se calcoliamo un mutuo di 80.000 euro in 10 anni applicando un tasso dello 0,13%, la rata mensile sarà pari a 671,05 euro. Il totale da rimborsare alla banca, salvo variazione del tasso di riferimento, sarà di 80.526 euro, ovvero 526 euro in più rispetto a quanto ottenuto, che corrispondono a circa 52 euro all’anno di interessi passivi.

Ltv fino all’80%: se calcoliamo un mutuo di 100.000 euro in 10 anni applicando un tasso dello 0,38%, la rata mensile sarà pari a 849,40 euro. Il totale da rimborsare alla banca, salvo variazione del tasso di riferimento, sarà di 101.928 euro, ovvero 1.928 euro in più rispetto a quanto ottenuto, che corrispondono a circa 193 euro all’anno di interessi passivi.

Chiedi senza impegno un preventivo di mutuo personalizzato e scopri la soluzione più adatta a te.

Scopri altre soluzioni:

Migliori offerte di mutuo a tasso fisso

Migliori offerte di mutuo a tasso variabile